Calendario Multicolorato per la Pace 2013

chiudi questa finestra

 

Festa della LibertÓ religiosa







 



17 FEBBRAIO

Il 17 febbraio, giorno a cui si fa riferimento, ricorda le Lettere Patenti con cui Carlo Alberto, nel 1848, poneva fine a secoli di discriminazione riconoscendo ai suoi sudditi valdesi i diritti civili e politici. Un editto di tolleranza che concedeva libertÓ molto limitata, per quanto concerne infatti quella religiosa "nulla era innovato" e restavano perci˛ in vigore tutte le restrizioni dell'etÓ controriformista.Quella che Ŕ stata per decenni la festa dei valdesi Ŕ diventata, a ragione, la giornata degli evangelici per due motivi.
Anzitutto per ricordare un problema, quello della libertÓ, in questo caso religiosa, di coscienza, il fatto che la espressione della religione deve essere libera in una societÓ moderna e il potere civile, lo Stato, non ha alcuna competenza in questo campo e tanto meno ha da privilegiarne una. La libertÓ religiosa non Ŕ l'appendice delle libertÓ civili ma la matrice, prima c'Ŕ la coscienza religiosa poi viene la politica, l'economia, il lavoro e il pensiero. In secondo luogo per ricordare che la tolleranza Ŕ una concessione del Potere, la libertÓ Ŕ una conquista della coscienza. Lo Stato pu˛ concedere spazi controllati ma il vivere da uomini liberi, non solo di dire e fare liberamente ma di essere liberi Ŕ il risultato di una lunga battaglia. Gli uomini infatti, ed anche quelli che hanno responsabilitÓ nella gestione della comunitÓ civile, dello Stato, troppo spesso portati a identificare la libertÓ con il proprio interesse sono, per natura, restii a riconoscere la libertÓ altrui. La liberÓ religiosa nel nostro paese Ŕ stata una lunga conquista che dalle Lettere Patenti del 1848 Ŕ giunta sino alla Costituzione del dopo guerra e permane impegno attuale.
Un giorno della memoria positivo dunque, quello degli evangelici, che ricorda fatti lontani ma proiettati sul presente, impegni costruttivi, battaglie vinte, pagine ricche di umanitÓ. Memoria non tanto di se stessi quanto di ideali, di conquiste, come il Vangelo.

Fonte Chiesa Evangelica Valdese